Immagina un piccolo paese, una piccola Scuola dell'Infanzia, generazioni di bambini che vanno e vengono e una maestra. E adesso immagina un lavoro continuo, gesti quotidiani ripetuti nel tempo, carezze, giochi, urla e risate, strilli, canti, parole sommesse e feste gustate a squarciagola. E una infinita pazienza. Questa è la storia della maestra Giusi.

Sono passati 32 anni da quel lontano 1 settembre 1980, quando, ancora giovanissima, la maestra Giusi è arrivata nella "Scuola Materna di Monteparano ", e ora se ne va. Giovedì mattina, nella palestra della nostra scuola, tutte quelle generazioni di bambini e le loro famiglie si sono ritrovate per stringerla in un grande abbraccio. C'erano tutti, anche i colleghi e i collaboratori di una vita, i vecchi e i nuovi, tutti coloro che a vario titolo hanno percorso con lei un tratto di strada. La festa per la sua pensione è stata semplice ma significativa; la commozione è stata generale, e la maestra Giusi, presa alla sprovvista, ha saputo reagire versando solo … un mare di lacrime!

Auguri maestra Giusi!